storia

Il Comune di Diano d´Alba si sviluppa su una collina sul cui culmine è posto, a circa 500 metri s.l.m., un piccolo centro abitato. Il nome della località è stato derivato da Diana, dea della caccia, alla quale erano dedicati i boschi che anticamente coprivano l'intero territorio sino ad Alba Pompeia. Diano segue le vicende storiche di Alba pur mantenendo una sua identità definita. Dopo varie vicissitudini medioevali e rinascimentali, Diano diviene importante centro vitivinicolo grazie ad un territorio particolarmente vocato ai vini rossi di qualità. Sulle rovine del castello, che anticamente dominava i territori sottostanti, ora sorgono la chiesa, costruita tra il 1763 ed il 1770 su progetto dell'Architetto Rangone in stile barocco piemontese, ed il palazzo comunale, edificato a metà del 1700 anch'esso in stile barocco piemontese, mentre le pendici della collina sono cosparse di imponenti cascine ed altri edifici a dimostrare il passare del tempo e la storia di questo paese. La famiglia Casavecchia è parte integrante della storia di Diano d'Alba e dagli archivi comunali il nostro cognome compare già dal 1.800.

 

Azienda Vitivinicola Casavecchia Marco – Via Roma, 2 – 12055 Diano d´Alba – (CN) – Tel. (+39) 017369321 – P.IVA 02578100048 – e-mail info@cantinacasavecchia.com